giovanni Carron  SIGNORE DI BUTTIGLIERA &  le nozze di sale

 

C’era una volta,

tanti, tanti anni fa, 400 per la precisione, 

un piccolo villaggio, una manciata di case sparse

 Uriola, Buttigliera, Nicola ,

adagiato tra lo smeraldo di verdi colline e la cornice di bianchi  monti innevati.

Un bel giorno, un tale Giovanni Carron,

un piccolo, ma astuto, borghese  arrivò in paese,

con moglie, figlie, cuoche  e  poche pretese.

S’innamorò subito di questo ridente bel paese ,

ricco di  profumati prati, di biondi campi di grano,

di  “charmant” bois traboccanti di 

funghi, noci, nocciole, frutti di bosco, ciliegie   e viole

e il Duca  grato per i suoi servigi  glielo regalò….

regalò si fa per dire...

In realtà glielo vendette per poche lire  e

Giovanni subito lo iniziò ad abbellire!

Un bel castello fece costruire  con tante  stanze  da  pulire.

Chi lucidava le argenterie, chi puliva le scuderie,

chi  procurava  le leccornie…

Arrosti, bolliti, zuppe da impiattare,

formaggi da gustare , dolci da  infornare 

e un croccante pane da sfornare…

Tutti si davano un gran da fare

perché  l’inviato del Duca stava per arrivare…  

      Era il 25 aprile 1619 

  il buon  Giovanni le chiavi della città stava per ereditare…

Fu preparato un sontuoso banchetto e  un allegro balletto.  

 
 
 
 
 
 


LES SALINES ROYALES de moutier

il 22 giugno 1607 -  giovanni carron sposa in seconde nozze antonia francesca dumarchè

 FIGLIA DI LEONARDO DUMARCHè SOVRAINTENDENTE ALLE SALINE IN TARANTASIA E GENTILUOMO DI CAMERA DEL DUCA DI SAVOIA -

da lui  erediterà il titolo di signore di saint-thomas e da allora tutti i membri della famiglia saranno chiamati  "carron de Saint-thomas"


 
 
 

© Copyright IL FILO DELLA MEMORIA